it
  • 1 COME SI EFFETTUA LA MANUTENZIONE ORDINARIA DEI PARQUET VERNICIATI?

    La manutenzione di tutti i tipi di parquet è molto semplice. Il parquet infatti non richiede particolari cure, essendo un tipo di pavimentazione tutto sommato resistente nel tempo.

    Il pavimento verniciato, infatti, ha ricevuto un trattamento superficiale protettivo, che se ben curato, manterrà le sue caratteristiche per lungo tempo, preservando il legno dall’usura e dalla sporcizia e ne manterrà nel tempo caratteristiche e bellezza.

    Perché il pavimento in legno si mantenga bello nel tempo è consigliabile osservare alcuni, semplici accorgimenti:
    1. Porre all’entrata di casa uno zerbino, per eliminare dalle suole delle scarpe polvere o particelle che potrebbero risultare abrasive a contatto con la superficie del legno;
    2. Rimuovere la polvere che si deposita giornalmente, con appositi panni attira-polvere, con scopa a frange o con aspirapolvere;
    3. Pulire ogni tanto il parquet con un panno umido e ben strizzato. Per inumidire lo straccio, oltre all’acqua, è possibile aggiungere qualche goccia di detersivo neutro per pavimenti in legno;
    4. Da non tralasciare il trattamento periodico con prodotti protettivi – autolucidanti o rilucidabili – a base di resine in dispersione acquosa. Questo va effettuato in base all’intensità di utilizzo e al calpestio del pavimento.
    5. Utilizzare sempre dei feltrini sotto le gambe delle sedie.
    6. Non bagnare.
    7. Pavimenti particolarmente sollecitati potranno essere protetti con apposito POLISH per prefinito.
    8. Non usare alcol, ammoniaca o solventi che possano danneggiare la verniciatura.

    Questo tipo di accorgimenti, alternati ad una lucidatura anche senza l’impiego di prodotti particolari, è sufficiente a garantire igiene e conservazione nel tempo.

  • 2 IN COSA CONSISTE LA MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEI PARQUET VERNICIATI?

    In una pavimentazione a parquet ciò che può deperire nel tempo è lo strato superiore di vernice. Normalmente nelle aree di maggiore deterioramento la vernice tende a danneggiarsi dopo 6-8 anni. In questo caso si rende necessario l’intervento di un parchettista per togliere lo strato usurato e riverniciare a nuovo il pavimento. Nel caso il danno sia maggiore, sarà maggiore anche lo strato da rimuovere (circa 0,2-0,3 mm). Dopo queste operazioni normalmente il parquet ritorna come nuovo. Un vantaggio delle pavimentazioni in legno è che se adeguatamente trattate e se sottoposte ad una periodica manutenzione sono virtualmente indistruttibili.

    Altri interventi di restyling della pavimentazione possono essere, a seconda dei casi:
    • la sostituzione degli elementi più danneggiati;
    • una nuova levigatura;
    • un’accurata stuccatura (nel caso di singole fissurazioni e crepe);
    • la carteggiatura (nel caso di piccoli graffi).

    Solo in casi eccezionali si può procedere ad effettuare la rilamatura, ovvero una rilevigatura da effettuarsi solo dopo 10-15 anni; l’intervento può essere fatto fino a 7-8 volte sul parquet tradizionale, fino a 2-3 volte con il parquet prefinito.

  • 3 COS’È LA LEVIGATURA DEL PARQUET?

    Il processo di levigatura del parquet si rende necessario ogni qualvolta il normale intervento di lucidatura non permette di cancellare i segni di usura come possono essere graffi o macchie. Solitamente viene eseguito ogni 7/8 anni dato che si tratta di un intervento di manutenzione straordinaria sia per il parquet prefinito che per il parquet tradizionale.
    In pratica l’operazione di levigatura del parquet consiste nella rimozione di qualche decimo di mm dello strato superficiale del parquet.
    Si tratta di un intervento che va eseguito da personale specializzato e dotato di attrezzatura adeguata. Una levigatura mal eseguita potrebbe compromettere irrimediabilmente il pavimento in legno e causare un danno che non è più risolvibile con le successive operazioni di finitura. 

  • 4 COME SI EFFETTUA LA MANUTENZIONE ORDINARIA DEI PARQUET TRATTATI A CERA?

    Perché il parquet trattato a cera si mantenga bello nel tempo è consigliabile osservare alcuni, semplici accorgimenti:

    1. Porre all’entrata di casa uno zerbino, per eliminare dalle suole delle scarpe polvere o particelle che potrebbero risultare abrasive a contatto con la superficie del legno;

    2. Rimuovere la polvere, anche con l’aiuto di un’aspirapolvere;

    3. Pulire ogni tanto il parquet con un panno umido e ben strizzato. Per inumidire lo straccio, oltre all’acqua, è possibile aggiungere qualche goccia di detersivo neutro per pavimenti in legno;

    4. Eliminare le macchie o le eventuali tracce di gomma delle scarpe con lo specifico solvente per cera;

    5. Lucidare periodicamente il pavimento in legno.

    Ogni tanto si consiglia anche di rilucidare il pavimento, dopo aver passato un leggero strato di cera liquida su tutta la superficie.

  • 5 IN COSA CONSISTE LA MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEI PARQUET TRATTATI A CERA?

    La manutenzione straordinaria del parquet trattato a cera prevede una nuova applicazione di cera, eseguita solo dopo aver pulito tutta la superficie del pavimento in legno con un panno inumidito di solvente a cera. Dopo l’applicazione della cera si procede con la classica lucidatura.

    Si consiglia di avvalersi del supporto di personale qualificato per procedere con tali interventi di manutenzione.

  • 6 COME SI EFFETTUA LA MANUTENZIONE DEI PARQUET TRATTATI A OLIO?

    La pulizia dei parquet trattati a olio va eseguita esattamente come per i parquet verniciati. In un secondo momento e attenendosi alle istruzioni del fabbricante, va applicata della cera liquida per parquet trattati ad olio. Il pavimento può essere poi finito con la lucidatrice o con un panno di fibre naturali.

    I pavimenti in legno che risultano particolarmente sollecitati potranno essere protetti con apposito olio per la manutenzione.

    Si consiglia di avvalersi del supporto di personale qualificato per procedere con tali interventi di manutenzione.